Cause della caduta dei capelli: l’alimentazione

Cause della caduta dei capelli: l’alimentazione

10/10/2018 0 Di Giorgia Sammarco

Come ogni cosa nel nostro organismo, anche la salute dei capelli è strettamente connessa all’alimentazione ed essa costituisce una delle possibili cause della caduta dei capelli. Per prevenire il diradamento e la caduta precoce dei capelli dobbiamo assumere regolarmente quantità sufficienti di determinate sostanze. Tra le principali sostanze necessarie per la salute dei capelli ci sono le proteine.

I capelli sono formati per la maggior parte da cheratina, una proteina composta da due amminoacidi essenziali, la lisina e la cistina. Gli amminoacidi vengono detti essenziali quando il nostro organismo è incapace di sintetizzarli. E’ quindi assolutamente necessario introdurli nell’organismo attraverso l’alimentazione oppure assumendo integratori. Questo ci fa capire che la salute dei nostri capelli è strettamente legata alla nostra alimentazione: se mancano delle preziose sostanze al nostro organismo tra le altre cose ne risente anche la nostra chioma.

Alimentazione per mantenere i capelli sani

Un’alimentazione sana fa parte della serie di accorgimenti che possiamo avere per preservare la salute dei nostri capelli, così come smettere di fumare e di bere alcolici. Eliminare le possibili cause della caduta dei capelli legate a cattive abitudini alimentari non è però un rimedio definitivo. La dieta è un possibile rimedio alla perdita dei capelli, ma la salute dei nostri capelli può dipendere da tanti fattori, alcuni difficilmente influenzabili con le nostre abitudini di vita. Ovviamente dobbiamo cercare di mettere in atto tutti gli accorgimenti possibili per preservare la bellezza della nostra chioma, e adottare sane abitudini alimentari può senza dubbio migliorarne l’aspetto.

Gli alimenti consigliati per preservare la salute della capigliatura, prevenendo la perdita precoce dei capelli, sono:

  • alimenti ricchi di antiossidanti come l’arancia, il limone, il kiwi, gli spinaci e i broccoli
  • alimenti ricchi di fibre insolubili come riso, avena, segale, frumento e farro
  • alimenti ricchi di proteine come carne, uova, fagioli, lenticchie e soia
  • alimenti ricchi di omega 3 come noci, salmone, sardine,semi di chia e olio di lino
  • alimenti ricchi di magnesio, zinco e ferro come mandorle, anacardi, cacao, molluschi e asparagi
  • alimenti ricchi di acqua come acqua, tisane, pomodori, cetrioli e agrumi

La carenza di queste sostanze può essere compensata dall’assunzione di integratori, anche se, risulta superfluo dirlo, è sempre meglio puntare su un’alimentazione bilanciata.

Abbiamo visto che la chioma è composta perlopiù da cheratina, che è una proteina. Essenziale è dunque il corretto apporto proteico con la dieta. Le proteine specifiche di cui è composto il capello, cioè la lisina e la cistina, si trovano abbondantemente nella carne e nel pesce, mentre ne sono carenti i legumi. Anche taurina e arginina contribuiscono alla salute della capigliatura. Anch’esse si trovano prevalentemente in carne e pesce. Le proteine contribuiscono a rinforzare la corteccia del capello, rafforzandolo quando è troppo fino.

Diete e capelli sani

Nella società moderna non ci sono giustificanti per un’alimentazione insalubre, spesso causa dei problemi dei capelli. Abbiamo a disposizione tutti gli alimenti di cui avremmo bisogno a prezzi assolutamente accessibili, quindi se scegliamo di non mangiarli e puntare sul cibo spazzatura e solo per nostra scelta. Determinati schemi alimentari ci vengono imposti a livello inconscio dalla società e dalla pubblicità. Sta a noi resistere alla tentazione per il nostro stesso bene.

Sono diversi le ragioni che possono condurci ad un’alimentazione insalubre per i nostri capelli. Una di esse è la scelta di seguire una dieta vegetariana senza adeguata informazione al riguardo. Abbiamo visto che alcune proteine fondamentali per la salute dei capelli si trovano solo nella carne e nel pesce, proprio quegli alimenti che il vegetariano sceglie di escludere dalla sua dieta. Questo significa che quando si fa questa scelta, tutt’altro che insalubre, bisogna comunque integrare le sostanze che non si riesce a introdurre con l’alimentazione. Anche le diete dimagranti possono portare a un indebolimento e diradamento dei capelli. Quando la restrizione calorica e alimentare diventa importante, possono mancare all’organismo preziose sostanze.

La frutta e la verdura sono gli alimenti più importanti per il nostro organismo. Ricchi di vitamine e sali minerali, sono meglio di ogni medicina. Garantiscono la salute e la bellezza della pelle, dei capelli e di tutto l’organismo. Eliminarli dalla dieta è un grave errore, un errore che però viene fatto da molti. Con la grande disponibilità di cibo spazzatura che si ha nel mondo attuale, la frutta e la verdura vengono consumate sempre meno, con gravi conseguenze per la salute e per i capelli.