Rimedi contro la caduta dei capelli

Rimedi contro la caduta dei capelli

23/07/2018 0 Di Giorgia Sammarco

Quando la perdita dei capelli assume proporzioni anomale è il caso di non trascurare il problema e di iniziare ad occuparsene. Non bisogna però lasciarsi spaventare troppo facilmente perché la perdita di un certo numero di capelli è fisiologica durante l’anno. Il problema sussiste quando la caduta dei capelli è eccessiva e, soprattutto, quando i capelli persi non vengono rimpiazzati da nuovi capelli. In questi casi è bene correre ai ripari, anche se i rimedi da adottare possono variare a seconda delle circostanze. In linea di massima, vediamo quali sono i principali rimedi contro la perdita dei capelli.

Rimedi naturali

I rimedi naturali sono molto in voga, ma spesso sono insufficienti. Sicuramente possono aiutare, ma non andrebbero utilizzati in via esclusiva per risolvere il problema della caduta dei capelli. Tra i più diffusi ci sono:

  • alimentazione sana
  • assunzione di integratori
  • trattamenti alla cheratina
  • impacchi
  • massaggi del cuoio capelluto

L’alimentazione sana è sicuramente alla base della salute, non solo dei nostri capelli. Bisognerebbe mangiare bene per prevenire, prima che per curare, i diversi disturbi che possono sopraggiungere. Se comunque ci si accorge che si stanno perdendo i capelli, è bene correggere l’alimentazione. C’è chi compensa gli squilibri nutrizionali assumendo degli integratori. Se non si riesce a correggere la propria alimentazione è sicuramente meglio usarli piuttosto che non usarli, ma la cosa migliore resta comunque assumere le sostanze di cui il nostro organismo ha bisogno attraverso il cibo.

La cheratina è la proteina che compone i nostri capelli. Essa dona ai capelli un aspetto sano. Quando manca, si pensa di poter sopperire con trattamenti alla cheratina. In realtà questi trattamenti non sono risolutivi perché per essere efficace, la cheratina deve essere sintetizzata direttamente dal nostro organismo. Anche in questo caso, la cosa più sensata da fare è fare in modo che il nostro organismo la sintetizzi attraverso un alimentazione equilibrata.

Gli impacchi possono aiutare in presenza di capelli fragili, ma anche essi non sono risolutivi. Quando i capelli fragili iniziano a cadere, è meglio rivolgersi verso altri tipi di trattamento. Molto più utili in caso di caduta dei capelli sono invece i massaggi del cuoio capelluto. Il massaggio stimola la circolazione sanguigna, che è quello che i bulbi piliferi hanno bisogno per un corretto sviluppo del capello. Vanno comunque associati ad altri trattamenti.

Trattamenti farmacologici

I farmaci sono assolutamente efficaci contro il problema della perdita dei capelli, ma bisogna tenere in conto i forti effetti collaterali da cui si può essere colpiti assumendoli. Non tutti sono disposti ad accettare le conseguenze dell’assunzione di farmaci anticaduta.

I trattamenti medici contro la caduta dei capelli sono a base di finasteride, un farmaco messo inizialmente a punto per curare il cancro alla prostata. Proscar e Propecia sono i principali farmaci a base di finasteride. Essi agiscono inibendo l’azione dell’enzima 5-alfa-reduttasi, il principale responsabile della caduta dei capelli e della produzione eccessiva di sebo. Questi farmaci hanno effetti collaterali che riguardano la sfera sessuale.

Trattamenti tricologici

trattamenti tricologici costituiscono un metodo non aggressivo contro la perdita dei capelli. Essi puntano a liberare il cuoio capelluto da scorie e impurità, rendendolo un ambiente favorevole allo sviluppo e alla crescita di capelli sani. A questi trattamenti va affiancata una routine di igiene personale ad hoc. Le tecniche tricologiche sono varie e per individuare quelle più adeguate per il soggetto in questione, bisogna passare attraverso un’analisi del capello. Questo test serve a determinare le effettive cause della perdita dei capelli.