Cause della calvizie negli uomini e donne

Cause della calvizie negli uomini e donne

15/09/2021 0 Di Giorgia Sammarco

L’alopecia androgenetica è di gran lunga la causa più comune di caduta dei capelli maschile, ma è anche un problema serio per molte donne. Ci sono tre componenti importanti che sono responsabili della calvizie sia femminile che maschile:

  1. una predisposizione genetica alla comparsa della calvizie
  2. un’eccessiva presenza di ormoni maschili
  3. l’invecchiamento che è una condizione che permette ai precedenti due fattori di manifestarsi

Sia gli uomini che le donne producono ormoni maschili che hanno un ruolo importante da svolgere in entrambi i sessi ma il fatto che gli ormoni maschili si trovino in concentrazioni molto più elevate negli uomini spiega perché la calvizie maschile è più comune della calvizie femminile.

DHT: la causa principale della caduta dei capelli

È il metabolismo degli ormoni maschili (androgeno/testosterone) che è la causa principale della caduta dei capelli e della calvizie maschile e femminile sia negli uomini che nelle donne.

Il metabolismo degli ormoni maschili coinvolge un enzima chiamato 5 alfa reduttasi che si combina con l’ormone (testosterone) e lo converte in DHT (diidro-testosterone). Il DHT è un metabolita naturale del nostro corpo.

La causa della calvizie maschile e femminile

Alcuni individui, sia uomini che donne, sono geneticamente predisposti a produrre più DHT rispetto agli individui. L’accumulo di DHT e il suo effetto sulle cellule all’interno del follicolo pilifero e della radice è una delle cause principali della calvizie maschile e femminile.

Quando il DHT entra nel follicolo pilifero e nella radice, in particolare in una regione chiamata papilla dermica, cambia l’attività delle cellule e impedisce alle proteine, vitamine e minerali necessari di fornire il nutrimento necessario per sostenere la vita nei capelli di quei follicoli. Di conseguenza i follicoli piliferi vengono riprodotti a un ritmo molto più lento. Questo accorcia la loro fase di crescita (fase anagen) e/o allunga la loro fase di riposo (fase telogen) del follicolo.

Il DHT provoca anche il restringimento del follicolo pilifero, che diventa progressivamente più piccolo e più fine. Questo processo è noto come miniaturizzazione e provoca la caduta dei capelli.

L’alopecia androgenetica indotta dal DHT è responsabile del 95% di tutta la perdita di capelli.

Il blocco della sintesi di DHT a livello molecolare costituisce la base per il trattamento di MPHL (perdita dei capelli maschile) e FPHL (perdita dei capelli femminile). Ci sono molte sostanze naturali per bloccare il DHT oltre ad una serie di farmaci che vengono utilizzati per il ripristino medico dei capelli.